1

Gen

2000

TECNICHE DI MONITORAGGIO AMBIENTALE

Obiettivi

Fornire gli elementi di base per elaborare un Piano di Monitoraggio ambientale (PMA) inteso, secondo la definizione dell’European Environment Agency (EEA) ed in linea con le attuali politiche ambientali, quale la “misurazione, valutazione e determinazione di parametri ambientali e/o di livelli di inquinamento, periodiche e/o continuate allo scopo di prevenire effetti negativi e dannosi verso l’ambiente”.

Obiettivo del corso è fornire le competenze tecniche necessarie all’attuazione del piano di monitoraggio, che essendo di competenza del soggetto gestore, deve chiarire attraverso le fasi di processo tipiche di un Sistema di Gestione Ambientale quali sono gli obiettivi, gli ambiti oggetto di analisi, le modalità, gli strumenti, le persone coinvolte, per arrivare alla scelta e alla definizione dei parametri caratteristici da analizzare e da elaborare. Il monitoraggio ambientale è infatti un processo di indagine complesso e non statico nel tempo, che combina osservazione e misurazione ripetute, di determinati parametri bio-fisici che caratterizzano l’ambiente per rilevarne i cambiamenti, per cui il PMA va redatto e impostato, anche su base modellistica per singola matrice ambientale (aria, radiazioni, rumore, vibrazioni, acque, suolo e sottosuolo ecc.), quale strumento flessibile in grado di adattarsi ad un’eventuale riprogrammazione o integrazione di punti di monitoraggio, frequenze di misura e parametri da ricercare. È importante inoltre evidenziare che si tratta di un processo articolato in quattro componenti distinte:

– il monitoraggio, attività finalizzata a determinare lo stato di un sistema o di un processo attraverso l’utilizzo di specifici indicatori;

– la misurazione, intesa come processo atto a determinare i valori caratteristici del processo;

– l’analisi, cioè la presa in considerazione ed in carico dei risultati del monitoraggio;

– la valutazione, punto d’arrivo i cui output vanno ad alimentare il Sistema, e in modo particolare il Riesame della direzione, nella prospettiva del miglioramento continuo.

Programma

  • Introduzione e finalità
  • Il Contesto normativo di riferimento
  • Il sistema agenziale e la rete di monitoraggio in Italia
  • Il Monitoraggio ambientale: Definizione-Finalità-articolazione Temporale
  • Le componenti ambientali e i parametri da misurare
  • Impostazione tecnica di un piano di monitoraggio-casi studio per alcune componenti
  • Il report ambientale e la pubblicizzazione dei dati
  • Il monitoraggio ambientale nei procedimenti autorizzatori e decisionali di AIA- VIA –AUA
  • La verifica e la validazione dei dati

Discussione finale

Esercitazione: simulazione della scelta di una matrice ambientale e della relativa parametrizzazione, metodi di misurazione, monitoraggio, analisi e valutazione, che devono essere in grado di assicurare risultati attesi.

 

DESTINATARI:

Le tematiche affrontate coinvolgono un profilo professionale che trova naturale collocamento:

  • nei ruoli manageriali di aziende con sensibilità ambientale, per tipologia di processo produttivo, settore di attività, vocazione e politica aziendale.
  • nei ruoli dirigenziali e tecnici all’interno di Pubbliche Amministrazioni a valenza territoriale ed ambientale (comuni, unioni montane, consorzi, province e regioni) o società pubbliche nei settori dei servizi territoriali ed ambientali
  • nei settori della consulenza tecnica per realtà pubbliche e private

Note

PROPEDEUCITA’ E COMPLETAMENTI:
Non sono segnalate propedeuticità

Può essere completato dai corsi:

  • Metrologia
  • La gestione statistica dei processi
  • Elaborazione dei dati sperimentali
  • Gestione ambientale dell’azienda/impianto
  • Gestione aziendale dei rifiuti e del controllo dei siti contaminati

Per conoscere tutte le nostre proposte in ambito metrologico e ambientale scarica il nostro catalogo formativo

puoi organizzare il corso anche presso la tua sede aziendale, per informazioni servizi.imprese@emitfeltrinelli.it

Richiesta informazioni

Preiscrizione

ITS “BACKEND SYSTEM INTEGRATOR AND FRONTEND DEVELOPER PER L’INDUSTRIA 4.0

Al via l’anno formativo 2022/2023 con il corso ITS “BACKEND SYSTEM INTEGRATOR AND FRONTEND DEVELOPER PER L’INDUSTRIA 4.0”. Il corso ha l’obiettivo di formare tecnici con competenze in grado di supportare lo sviluppo e l’integrazione di soluzioni software evolute all’interno dei processi aziendali e industriali. Maggiori informazioni sul programma, sui requisiti per accedere e sulle […]Leggi >

Best Stage 2022

La Fondazione EMiT Feltrinelli – ETS ospita per la prima volta l’evento annuale della testata online Repubblica degli Stagisti, dal titolo «2022: l’anno in cui cambieranno le regole (forse) sui tirocini». L’appuntamento è fissato alle ore 16 di giovedì 14 luglio presso la nostra Sala Conferenze Isnardi: l’evento sarà l’occasione per approfondire la situazione normativa […]Leggi >

Nuovo catalogo formativo per l’area metrologica

E’ uscito il nostro nuovo catalogo formativo per l’area metrologica e di tutela ambientale. Scopri a questo link il nuovo corso “Auditor/Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Qualità” e il catalogo 2022 completo.  Contattaci per maggiori informazioni anche su come finanziare la tua formazione aziendale all’indirizzo servizi.imprese@emitfeltrinelli.itLeggi >

In avvio a gennaio 2022 il corso ITS System Integrator & Frontend Developer

Vuoi diventare uno dei professionisti più ricercati nel mondo del lavoro? E’ il momento di dare il via alla tua trasformazione. Dalla collaborazione tra EMiT Feltrinelli – ETS e La Fondazione ITS INCOM nasce il Corso ITS – Backend System Integrator & Frontend Developer per l’industria 4.0. Iscriviti e potrai sviluppare competenze professionali digitali e […]Leggi >